Legalità dei Casino online

Legali o Illegali?

Casinò Legali o Illegali?Casinò legali o illegali? Quali sono più convenienti per i giocatori?
Un dubbio amletico che tormeta milioni di giocatori italiani che non sanno più dove buttare i loro soldi!

Il problema legato alla legalizzazione dei giochi d'azzardo online è un argomento che viene trattato da quando i giochi d'azzardo sono sbarcati nel web. Come tutti sanno, in Italia, i giochi di casinò sono stati sdoganati dal luglio 2011. Da allora è possibile giocare nelle sale autorizzate dal Monopolio di Stato. Ma i "casinò online italiani", ossia quelli legali, sono diversi dai casinò.com (illegali)? A tal punto che sorge una semplice domanda, dove mi conviene giocare?

Questa domanda i giocatori se la stanno facendo da più di un anno. Purtroppo, gli unici che non se la sono mai fatta, sono le istituzioni che regolano questo mercato. Difatti, con decreti, decretini fino ad arrivare al magico decretone contro i giochi d'azzardo. Lo Stato italiano sembra fare di tutto per invogliare i giocatori italiani a giocare nei casinò illegali. Che tradotto in moneta sarebbe: spendete i vostri soldi nelle sale da gioco non autorizzate.

Tuttocasino.net ha fatto un semplice sondaggio, dove preferisci giocare? Le opzioni erano semplicemente due: Casinò Legali Italiani o Casinò illegali stranieri. Dal voto dei nostri visitatori, hanno vinto (di pochissimo) le sale da gioco illegali. Più precisamente il 50,3% ha votato illegale e il rimanente 49,7% ha optato per legali. Personalmente pensavo che stravincessero i punto com. Invece, dal sondaggio, emerge che gli italiani sono divisi quasi esattamente in due fronti.

In ogni caso questo dato dovrebbe far riflettere i nostri governanti. Perchè, se la metà degli italiani che gioca nei casinò in internet preferisce giocare nei .com, l'erario ha una perdita secca del 50%. Inoltre, le società che hanno investito in Italia per ottenere la certificazione, non solo sono degli impotenti spettatori a questo danno economico. Sono impossibilitati a fare nuovi investimenti per aumentare gli organici o per ampliare i propri palinsesti. Tutto questo perchè non sono state mantenute le promesse fatte prima della legalizzazione.

Come abbiamo già recensito, c'è stato un "nuovo slottamento", l'ennesimo che ha rimandato il lancio delle video slot online, il gioco trainante di queste aziende. In più, per costi di gestione e imposte varie, la formula dei bonus ai giocatori è fortemente ridimensionata. Tutto ciò va a scapito delle aziende che hanno investito in Italia e a favore dei casinò illegali. Quest'ultimi attivissimi come sempre e ancora più forti di prima. Infatti, non solo offrono giochi che i casinò legali non hanno. Ma possono donare buoni di gioco altissimi che attirano milioni di giocatori.

Perchè penalizzare delle realtà che potrebbero creare posti di lavoro e far entrare più soldi nelle casse statali?
Questo autolesionismo deciso dal governo italiano è disarmante. Il capro espiatorio è la ludopatia, ma purtroppo non è limitando i giochi o tassando spregiudicatamente queste aziende che si risolve questa patologia. Anche perchè i casinò illegali continuano ad operare, quindi se qualcuno ha deciso di rovinarsi, può tranquillamente farlo.