Tutto Casino punto net presenta i migliori Casinò Online con i massimi bonus disponibili. Non solo, caratteristiche delle sale da gioco, descrizione delle regole dei giochi e spiegazione delle strategie più vincenti adottate dai professionisti del gioco.

 

Tanti piccoli trucchi e alcuni segreti per cercare di vincere subito e possibilmente tanto.

Consultare il sito www.aams.gov.it per conoscere le probabilità di vincita dei giochi a distanza.

Articoli Casinò Reali di Tutto Casino

Giocatore Patologico

Il gioco diventa patologico quando interferisce negativamente con le relazioni interpersonali e di lavoro.

Il giocatore patologico tipo è: maschio, meno di 35 anni e vive nelle grandi città soprattutto del sud e isole.

Più difficile tracciare un profilo psicologico di chi si ammala di "febbre del gioco". Gli studiosi hanno proposto diversi modelli esplicativi, nessuno completamente soddisfacente.

I fattori finora presi in considerazione hanno a che vedere da un lato con tratti personali caratterizzati da una difficoltà a controllare gli impulsi e la messa in atto di comportamenti nocivi per se stessi e per gli altri, da un altro con tratti di personalità ossessivo compulsivi.

Le alterazioni dell'umore, e in particolare la depressione, sembrano essere un altro importante elemento, in cui il gioco d'azzardo funzionerebbe come un metodo di fuda della realtà.
Naturalmente, l'identikit del giocatore, non è un profilo semplice da fare e non si può assolutamente generalizzare. L'unica cosa certa è che il giocatore patologico finisce sempre per coinvolgere la propria famiglia oltre a rovinare se stesso.

Quando il gioco diventa una malattia. Come ci si accorge se la persona che ci sta accanto è affetta da questa patologia? A quali segnali bisogna prestare attenzione?
Come le altre dipendenze, può essere molto difficile coglierne i segnali, dato che chi ne soffre tende a nascondersi, mentire e negare, a se stesso e agli altri, di avere un problema. Do certo non si diventa un giocatore patologico improvvisamente. Spesso ci sono precedenti segnali di disagio o di sofferenza, anche se non sono di facile lettura, soprattutto in caso di forte coinvolgimento affettivo che impedisce di vedere le cose con obiettività.

Segnali evidenti sono il tempo trascorso nel gioco solitario o in attività che distanziano l'individuo dalla famiglia e dai suoi impegni. L'eventuale mancanza di soldi o la scarsa chiarezza rispetto alla gestione del bilancio famigliare.

Come uscire dalla mania del gioco? Chi è vicino a un giocatore patologico può cercare di aiutarlo evitando di negare il problema, permettendo all'altro di parlarne, consigliandoli di rivolgersi a un esperto e cercando di salvaguardare se stesso. Come per altre dipendenze la relazione con chi ha questo problema è molto faticosa. La forza di volontà  e il desiderio di uscirne è fondamentale per vincere questa dipendenza.

Il primo elemento per uscire dal gioco patologico è la consapevolezza di avere un problema e la ferma decisione di venirne fuori. Purtroppo questo per lo più avviene solo quando il problema è esploso in tutta la sua gravità e il giocatore ha già compromesso la sua vita sociale, affettiva, lavorativa e famigliare.

Un valido aiuto si può trovare nei gruppi di giocatori anonimi, nelle psicoterapie individuali o di gruppo o in apposite comunità di recupero.